08/12/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

GP Singapore, Albon: “Non pensavo di tornare già a Singapore. Recupero velocissimo”

Nella conferenza stampa del GP di Singapore, Alex Albon ha commentato il suo veloce recupero dall'operazione e le speranze per il weekend.

Alex Albon arriva a Singapore in occasione del GP di questo weekend, diciassettesimo appuntamento stagionale, non nella miglior forma possibile. Dopo Monza, infatti, ed il ricovero per l’appendicite, è stato tenuto in ospedale a causa di complicazioni post-operatorie. Il pilota thailandese ha avuto poco tempo per riprendersi, appena due settimane, ma ora è pronto a tornare in pista nonostante le possibili difficoltà in un tracciato storicamente molto duro, anche a causa del clima. Queste le sue parole nella conferenza stampa odierna.

LEGGI: F1, Programma e orari GP Singapore

GP Singapore, Albon: “Ho guardato la gara di Monza dall’ospedale. Lavoro fantastico di Nyck”

Alex Albon non ha disputato lo scorso GP, a Monza, a causa di un’infiammazione all’appendice che lo ha colto di sorpresa proprio il venerdì del weekend di gara. A sostituirlo è stato Nyck DeVries, che con una splendida performance si è guadagnato l’ammirazione di molti. Ora Albon è tornato, e sembra abbastanza in forze da poter disputare il GP di Singapore, diciassettesima tappa delle ventitré previste in campionato. Ecco cosa si è sentito di dire alla vigilia delle prove libere, commentando una possibile buona prestazione in un weekend dalle condizioni già di per sé sfidanti.

“Mi sento bene, è bello poter tornare. Sono arrivato qui e mi sento pronto, sono più in forma possibile. Mi sono allenato una settimana per arrivare qui, vedremo come andrà. Siamo realisti, sappiamo che arriviamo alla gara più difficile dell’anno, però mi sento bene. Ho provato con i kart e non ho sentito nessun dolore. Stare in panchina a Monza è stato frustrante. Avrei dovuto dormire per qualche giorno dopo l’operazione, ma in realtà mi sono svegliato 30 minuti prima della gara per vederla. Avevamo una macchina così buona quel weekend, già dal venerdì, poi sabato abbiamo preso un rischio con Nyck, che ha fatto un ottimo lavoro. Abbiamo fatto la cosa giusta. Sapevamo che Monza sarebbe stata una gara positiva per noi però lui ha portato a casa dei punti, e nel quadro complessivo ha fatto molto bene al team“. – Alex Albon

Albon GP Singapore
Photo Credit: Williams Racing Twitter

Il mio recupero è stato complicato, c’è voluto tempo. Il corpo ovviamente non può tornare ad allenarsi come al solito, bisogna ripartire passo dopo passo. Abbiamo fatto un buon lavoro nell’allenamento, cominciando da lunedì e martedì a spingere davvero. Non avevamo in mente di tornare già a Singapore. Però per come si è messa ci abbiamo molto riflettuto, e con la velocità del recupero è diventata una possibilità concreta. Chiaramente, guidare un’auto di Formula 1 su questo circuito è una storia totalmente diversa. Mi sento comunque pronto e fortunato ad avere un team che mi ha sostenuto. La cosa che mi spaventa di più è il fatto che siamo a Singapore. Con l’umidità è la gara più dura dell’anno. Inoltre, le macchine sono più rigide anche se più lente, quindi mettono a dura prova il fisico. Sono gli effetti collaterali dell’essere stato in terapia intensiva a spaventarmi“. – Alex Albon

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.
🎮 Twitch, streaming sulle cronache live delle gare e sul mondo videoludico del motorsport

Camilla Taglietti

About Post Author