06/10/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Horner su Hamilton: “Non gli ho mai sentito riconoscere le abilità di Verstappen”

Horner Hamilton Verstappen
Christian Horner dice di non ricordare un momento in cui Hamilton abbia richiamato l'attenzione sul talento di Verstappen in Formula 1.

Il team principal della Red Bull Christian Horner dice di non ricordare un momento in cui Lewis Hamilton abbia richiamato l’attenzione sul talento di Max Verstappen in Formula 1. Dopo l’entusiasmante duello dello scorso anno tra Lewis e Max, quest’anno vediamo in lotta sempre Max ma contro Charles Leclerc. Tra l’olandese e il monegasco sembra esserci molto rispetto reciproco, cosa che è mancata lo scorso anno tra Max e Lewis.

Una lotta che rimarrà nella storia della F1

I due piloti sono stati impegnati, l’anno scorso, in una battaglia lunga una stagione. Alla fine il pilota della Red Bull ha avuto la meglio, superando Lewis Hamilton nell’ultimo giro del GP di Abu Dhabi, ponendo fine a una delle stagioni più combattute nella storia della F1. Diversi incidenti in pista hanno poi scandito l’anno. In particola il GP di Silverstone e il GP di Monza. Due gare che nessuno dimenticherà molto facilmente. A Silverstone Hamilton spinge fuori Verstappen e a Monza i due si toccano e si mandano fuori a vicenda. Ad avere la meglio in Italia le due McLaren.

Horner Hamilton Verstappen
Photo Credit: F1.com

Per quanto riguarda il combattimento ruota a ruota, di quest’anno, con Charles Leclerc, Horner crede che ci sia uno stile di guida diverso tra i due, con la differenza però che hanno gareggiato l’uno contro l’altro. Una dinamica diversa a quella con Hamilton. Ma non ricorda un momento in cui il pilota Mercedes ha fatto i complimenti al rivale per il suo talento.

Le dichiarazioni di Horner su Hamilton e Verstappen

“Sai, c’è una differenza, forse c’è un rispetto diverso con Charles. Si conoscono da quando erano bambini, e c’era un rispetto reciproco. Non ho mai sentito Lewis riconoscere l’abilità di Max. E quindi, ovviamente, c’era solo un po’ più di ago e potevi sentirlo, e lo potevi percepire tra quei due piloti”.

Horner ha detto che Verstappen non aveva paura di gareggiare con Lewis e che Hamilton merita pieno rispetto per sua la carriera. Ma la battaglia a volte sembrava diventare personale, con Verstappen e Red Bull che criticavano Hamilton e Mercedes e viceversa. Una battaglia in pista ma anche psicologica.

Horner Hamilton Verstappen
Photo Credit: RedBull.com

Lewis Hamilton, sette volte campione del mondo, aveva tutto da perdere, Max era il ragazzino che si assumeva i rischi, non aveva niente da perdere. Alcuni dei suoi sorpassi l’anno scorso sono stati sbalorditivi e ha iniziato a scuotere Lewis, credo. A Silverstone dopo la vittoria di Max in gara sprint hai visto Lewis era un po’ a pezzi dopo la gara sprint

Se Max fosse riuscito a superare a Copse, non credo che l’avrebbero visto di nuovo quel pomeriggio, quindi c’era anche un’aria di disperazione. Era roba alta e le tue emozioni erano alte, ma probabilmente ha influenzato più Lewis che Max perché, come ho detto, aveva più da perdere. Max aveva tutto da guadagnare”.

LEGGI: “Calendario F1 2023”

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.
🎮 Twitch, streaming sulle cronache live delle gare e sul mondo videoludico del motorsport

Mara Romano

About Post Author