08/12/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Nuova Ferrari F1: nel 2023 si riparte dalle pance

Le ipotesi per il lavoro sulla vettura Ferrari per la F1 2023 sembrano parlare di un nuovo disegno per le pance, ridotte e più snelle.

Con sole sei gare rimanenti per la fine del campionato di F1, quasi tutti i racing team stanno concentrando i loro sforzi sulle nuove vetture per il 2023, tra questi anche la Ferrari. Di recente, il team principal della Rossa, Mattia Binotto, ha parlato di dati incoraggianti che fanno pensare che la Scuderia stia cercando di limare dove può quello svantaggio su Red Bull. Con ogni probabilità, le modifiche che la Ferrari porterà in pista per il campionato di F1 2023 si concentreranno sulle chiacchieratissime pance.

LEGGI: Zhou ed Alfa Romeo insieme fino al 2023

Ferrari e gli sviluppi delle pance dal campionato F1 2022 al 2023

Durante il 2022 le pance Ferrari sono state sotto i riflettori sin dalla loro presentazione ai test in Bahrain. La Rossa si è infatti presentata con una soluzione non convenzionale e le fiancate della vettura molto sinuose, attraversate sulla sommità da una profonda incavatura a U, simile ad una vasca. La soluzione, per la prima parte della stagione, è sembrata geniale e molto efficace, anche se estrema. Dalla parte opposta dello spettro, infatti, troviamo le micro-pance della Mercedes con fiancate lisce (poi adottate anche dalla Williams per un breve periodo). La soluzione in casa della stella non ha ripagato, basta pensare ai primi gran premi della stagione di F1 in cui veniva doppiata dalla Ferrari: rinnovo in programma quindi per il 2023. Più moderata invece la Red Bull, con lati della vettura curvi ma non esagerati come quelli della scuderia di Maranello. La soluzione del team di Brackley sembra, ad ora, quello che ha ripagato di più. Configurazioni simili sono infatti state adottate da tutte le altre squadre, in particolare da Alpine, AlphaTauri e in seguito Aston Martin.

Ferrari F1 2022
Photo Credit: Scuderia Ferrari Twitter

La ragione è da ricercarsi nelle mancanze della Ferrari negli ultimi gran premi. Mentre gli sviluppi in casa Red Bull hanno apportato migliorie che hanno fatto progredire la vettura fino a renderla imbattibile, la Rossa ha avuto un po’ uno stallo. In vista del 2023, la vettura di F1 della Ferrari dovrà quindi cercare di ridurre le fiancate tanto larghe dove possibile. Questo al fine di rendere meno estrema la soluzione aerodinamica che, pur consentendo un maggiore grip e carico aerodinamico nelle piste con curve lente, crea un evidente gap quando si tratta di velocità pura sui rettilinei. Si parla quindi di pance più snelle, sì, ma di incavature più scavate e strette nelle stesse, con la caratteristica forma a U. Per quanto riguarda il resto della monoposto, i componenti dovrebbero rimanere pressoché gli stessi. Non resta quindi che aspettare e godere dello spettacolo delle ultime sei gare della stagione.

Ascolta Paddock GP

Nell’ultima puntata di Paddock GP Raffaello Caruso, Chiara Zambelli e Gabriele Bassi hanno commentato il GP d’Italia assieme al giornalista ed autore Umberto Zapelloni.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.
🎮 Twitch, streaming sulle cronache live delle gare e sul mondo videoludico del motorsport

Camilla Taglietti

About Post Author