01/10/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Red Bull, Hannah Schmitz: insulti sui social per lo stop di Tsunoda

Red Bull Hannah Schmitz muretto
La mente del muretto Red Bull, Hannah Schmitz, è stata additata sui social come la causa dello stop di Tsunoda lungo il tracciato.

L’abile stratega britannica della Red Bull, Hannah Schmitz, nelle ultime ore è stata vittima di inaccettabili accuse rivoltele da alcuni utenti in merito al doppio stop di Yuki Tsunoda lungo il tracciato. L’episodio è solo l’ennesimo di una lunga serie che per quanto continui a creare indignazione, non è mai stata arginata con misure concrete.

Red Bull difende Hannah Schimtz: comunicato AlphaTauri chiarisce la posizione di Tsunoda

Che la Formula 1 non sia più la stessa di qualche tempo fa è un fatto assodato, così come è chiaro che l’apertura del Circus al mondo dei social abbia creato un nuovo modo di interagire tra tifosi e addetti ai lavori. Se prima la distanza tra ciò che gli appassionati potevano vedere dentro lo schermo ogni Domenica sembrava incolmabile, oggi il contato con le personalità presenti nel Paddock è molto più diretto. Questo ha certamente portato dei benefici nel coinvolgimento del pubblico, ma ha anche provocato episodi alquanto spiacevoli.

Red Bull Hannah Schmitz stratega
Photo Credit: Red Bull Content Pool

Stavolta il bersaglio dei messaggi al vetriolo dei “fan” è la stratega del team Red Bull Hannah Schmitz. L’inglese, che fino ad ora ha svolto un lavoro fantastico, è stata additata come colpevole di aver portato Yuki Tsunoda a fermarsi appositamente a bordo pista, così da permettere un Pit Stop in regime di Virtual Safety Car a Max Verstappen. La famiglia austriaca non ha tardato a rispondere, con AlphaTauri che ha espresso la sua estraneità ai fatti e la buona fede del suo pilota tramite un comunicato.

LEGGI: “Chi è Hannah Schmitz, la stratega Red Bull”

Formula 1 e social: la direzione è quella giusta?

Come detto precedentemente, il nuovo modo di intendere la massima categoria del motorsport, fortemente voluto da Liberty media, ha creato un nuovo modo di intendere e guardare le corse. La stagione 2021 in questo senso costituisce un vero e proprio spartiacque: si tratta infatti del primo campionato seguito interamente e con dedizione da chi ha conosciuto la Formula 1 come un evento estremamente spettacolare e carico di pathos.

Il fatto che il campionato sia stato tiratissimo e combattuto inoltre, ha polarizzato fortemente le tifoserie. Questo ha comportato la comparsa di comportamenti spesso inaccettabili da parte dei tifosi, non associabili alla figura tradizionale del classico appassionato di motori, rispettoso di tutti, dal primo all’ultimo a tagliare la linea del traguardo. Vedremo in futuro se la Formula 1 e in particolare la sua proprietà, si impegneranno nel concreto per evitare altri episodi spiacevoli.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.
🎮 Twitch, streaming sulle cronache live delle gare e sul mondo videoludico del motorsport

Francesco Corona

About Post Author