24/09/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Villeneuve testa una Alpine e si sente male

Villeneuve Alpine F1
Jacques Villeneuve è tornato a guidare una vettura di F1, la Alpine del 2021, dopo il GP d'Italia. Di seguito la testimonianza del campione del mondo 1997.

Dopo il GP d’Italia avvenuto sul circuito di Monza, Jacques Villeneuve ha testato una Alpine del 2021 al simulatore sentendosi male. Il campione del mondo ’97 ha dichiarato che, pur essendo l’auto molto semplice ed intuitiva da guidare, le velocità di punta sono impressionanti.

Jacques Villeneuve ed un particolare test con Alpine

La Formula 1 che Jacques Villeneuve ha lasciato nel 2006 era un mondo molto diverso da quello in cui si è diventato oggi. Alcune cose sono rimaste le stesse: le piste, i team, Fernando Alonso, o anche la difficoltà nei sorpassi; mentre altre sono cambiate drasticamente dallo stato di salute del campionato stesso alla corsa dei piloti e delle macchine. Anche i pezzi organici nel mezzo della fibra di carbonio sono di una razza diversa rispetto a 16 anni fa, quando Villeneuve fece il suo ultimo ingresso al Gran Premio di Germania 2006.

Villeneuve Alpine F1
Photo Credit: F1.com

In questi giorni, i piloti sono più giovani che mai grazie alle diverse Academy gestite dai team di F1 e, quasi tutti questi pupilli, sono tutti sotto i riflettori dei social media. Tuttavia, il Campione del Mondo 1997 è tornato al volante di una vettura di F1 a Monza pochi giorni dopo il Gran Premio d’Italia, dove ha parlato in esclusiva a RacingNews65.com sulla guida della vettura Alpine del 2021.

“Al simulatore sono stato male. Quando freni il tuo cervello pensa di essere su una macchina reale, dimentica di star facendo un’esperienza virtuale. Si aspetta di avvertire la forza G, ma questa poi non arriva e invece di sentire la pressione delle cinture avverti soltanto il tuo peso sul sedile. Sensazioni opposte a quelle che percepisci in pista. Il cervello dice: ‘Oops, c’è qualcosa che non va’. Come se avessi assunto dei funghi allucinogeni o cose del genere. Finché riesci a distinguere la realtà dalla simulazione, come quando si gioca alla console tramite un controller, allora stai bene. Se l’esperienza invece ti appare reale, allora stai male”.

Villeneuve Alpine F1
Photo Credit: F1.com

Al volante? La macchina era davvero molto stabile, abbastanza semplice da guidare. C’è davvero tantissimo grip. Il cervello fa fatica a capire la velocità a cui sta andando, si è inchiodati a terra e sembra di guardare un film”.

Ascolta Paddock GP!

Nell’ultima puntata di Paddock GP Raffaello Caruso, Chiara Zambelli e Gabriele Bassi hanno commentato il GP d’Italia assieme al giornalista ed autore Umberto Zapelloni.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.
🎮 Twitch, streaming sulle cronache live delle gare e sul mondo videoludico del motorsport

Raffaello Caruso

About Post Author