08/12/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

FIA: pubblicati i risultati dell’indagine su quanto accaduto in Giappone

fia risultati indagine giappone
La FIA ha pubblicato i risultati dell'indagine avviata dopo quanto accaduto nei primi giri in Giappone. Quali misure saranno adottate?

Dopo un primo documento pubblicato dalla FIA inerente ad alcune modifiche in vista del 2023, è giunto anche il comunicato con i risultati dell’indagine avviata a seguito di quanto accaduto nel GP del Giappone. La revisione, supervisionata dal vicepresidente della Federazione con i feedback di George Russell, presidente della GPDA, e Pierre Gasly, si conclude con alcune novità. Quali misure saranno adottate?

LEGGI: “FIA: approvate alcune modifiche per il 2023”

GP Giappone, la FIA pubblica i risultati dell’indagine

Il GP del Giappone corso sul tracciato di Suzuka non ha fatto parlare di sé solo per la vittoria di Verstappen, poi incoronato campione del mondo. I primi giri sotto la pioggia sulla pista nipponica hanno infatti mostrato un episodio poi molto contestato. A seguito dell’incidente di Sainz e della bandiera rossa esposta, due gru sono entrate in pista per rimuovere la Ferrari. Lo sdegno è giunto dal fatto che, mentre i mezzi procedevano verso la F1-75, i piloti erano ancora in pista con una visibilità molto ridotta.

consiglio fia modifiche 2023
Photo Credit: Twitter

L’episodio è stato fin da subito etichettato come pericoloso e poco rispettoso. Primo portavoce tra tutti si è fatto Pierre Gasly che fin da subito ha espresso la sua contrarietà verso quanto accaduto. La polemica del pilota francese ha poi trovato eco nei suoi colleghi che nell’immediato si sono mossi per aprire un dialogo costruttivo con la Federazione. Successivamente la FIA ha deciso di aprire un’indagine per assicurarsi che l’ingresso in pista delle due gru abbia rispettato le norme sancite dal regolamento. Un’inchiesta i cui risultati sono giunti nel tardo pomeriggio di venerdì 21 ottobre.

Risultati indagine GP Giappone: quali misure saranno adottate?

La FIA, durante le indagini, ha ricostruito quanto avvenuto nei primi giri a Suzuka, giungendo alla conclusione che ogni procedura era corretta. Nonostante questo, il comitato di revisione ha comunque analizzato quella che ha definito come una possibile uscita anticipata dei mezzi di recupero in condizioni meteorologiche avverse. L’indagine ha quindi riconosciuto tale momento come delicato, sottolineando che in queste occasioni tutti devono sforzarsi affinché il recupero sia fatto in modo sicuro ed efficiente. I piloti, si legge, sono obbligati a rallentare secondo le disposizioni. Il risultato della revisione ha così portato ad alcune misure che saranno attuate già a partire dal GP degli Stati Uniti.

mario donnini sicurezza piloti
Photo Credit: Red Bull Content Pool
  • I team saranno immediatamente avvisati, tramite sistema di messaggistica ufficiale e canale diretto con la FIA, dell’eventuale ingresso in pista di un mezzo di recupero. I team saranno obbligati ad avvisare i propri piloti
  • Sviluppo di una finestra di monitoraggio VSC e SC in diretta per controllare lo stato di tutte le vetture
  • Aggiornamento della procedura di controllo per definire meglio l’assegnazione dei ruoli nella squadra di controllo durante la gara
  • Il direttore di gara terrà un briefing prima del GP degli Stati Uniti per informare i piloti delle soluzioni volte a non ripetere quanto accaduto a Suzuka. Inoltre saranno ricordate le regole relative ai mezzi di sicurezza e alla bandiera rossa
mario donnini regole f1
Photo Credit: F1 Twitter
  • Dynamic VSC: aggiunta di una nuova funzione per variare la velocità delta che il pilota dovrà tenere poco prima e nel settore dell’incidente
  • In collaborazione con i team, ci sarà una revisione delle penalità per chi non rispetta le regole relative a bandiera gialla, doppia gialla, VSC e SC
  • Valutazione dell’applicazione dei pannelli pubblicitari, la loro costruzione, i materiali e la loro posizione per evitare che si strappino e finiscano in pista

FIA, altre novità: un solo direttore di gara e revisione dei regolamenti in vista

Oltre a questi punti, al termine del comunicato pubblicato sul sito ufficiale della FIA si leggono due ulteriori cambiamenti che la FIA intende applicare. Il primo riguarda il direttore di gara; dal GP degli Stati Uniti fino all’ultimo ad Abu Dhabi non ci sarà più alternanza. Niels Wittich assumerà tale ruolo fino alla fine della stagione.

Il secondo riguarda invece la confusione data dall’applicazione dei punteggi al termine del GP del Giappone. La FIA ha chiarito che il regolamento è stato correttamente applicato, aggiungendo che la formulazione dei regolamenti sarà rivista per chiarire ulteriormente le norme in vista della prossima revisione dei regolamenti sportivi.

LEGGI: “GP Stati Uniti: il programma del weekend”

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.
🎮 Twitch, streaming sulle cronache live delle gare e sul mondo videoludico del motorsport.

Chiara Zambelli

About Post Author