08/12/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Bagnaia come Agostini: 50 anni dopo l’Italia è sul tetto del mondo

bagnaia agostini motogp 2022 ducati mv agusta
Bagnaia vince il titolo su Ducati ed eguaglia Giacomo Agostini: era l'ultimo italiano ad aver vinto il titolo in top class con moto italiana.

Pecco Bagnaia ha eguagliato quanto fatto da Giacomo Agostini, scrivendo il suo nome nel leggendario libro della MotoGP. La data del 6 novembre 2022 sarà difficilmente dimenticabile da tutti gli appassionati ducatisti italiani, che tornano a festeggiare un titolo dopo quello di Stoner nel 2007. Oltre a riportare il titolo in Italia, succedendo a Rossi nel 2009, Bagnaia è riuscito a farlo in sella ad una moto italiana: un avvenimento che mancava da addirittura 50 anni.

LEGGI: “Bagnaia è campione del mondo: il titolo di chi ci ha sempre creduto”

Bagnaia riesce nell’impresa che fu di Agostini con MV Agusta nel lontano 1972

Bagnaia ha conquistato il titolo grazie a 7 vittorie (4 consecutive, record per un pilota Ducati), 1 secondo posto, 2 terzi posti, 5 pole position, 3 giri veloci in gara, 189 giri in testa. Con un totale di 265 punti, Pecco eguaglia Giacomo Agostini: il mitico Ago era l’ultimo pilota italiano ad aver vinto il titolo in top class con moto italiana nel 1972, ben 50 anni fa. Questa impresa con protagonista un binomio italiano moto-pilota è riuscito solamente a 4 piloti nella storia della 500cc/MotoGP: nel 1950 e 1952 Masetti con Gilera, nel 1957 Liberati ancora con Gilera, dal 1966 al 1972 Agostini con MV Agusta ed infine nel 2022 Bagnaia con Ducati.

bagnaia agostini motogp 2022 ducati mv agusta
Photo Credit: MotoGP Official Website

Curioso come il neocampione sia riuscito nell’impresa che era fallita al suo amico e mentore Valentino Rossi. La Ducati si è portata a casa anche la tanto bramata Triple Crown: titolo piloti, costruttori e team. Un’annata magica per la casa di Borgo Panigale, la quale ha sfiorato il titolo MotoAmerica con Petrucci, ha vinto il CIV Superbike con Pirro e potrebbe portarsi a casa anche il WSBK con Bautista. L’eccellenza italiana ha surclassato le potenze giapponesi: si può festeggiare in grande, con bene in mente il fatto che adagiarsi sugli allori è fuori discussione se si vuole dare continuità a quanto raggiunto. Un applauso all’Italia dei motori e che questo sia solo l’inizio.

bagnaia agostini motogp 2022 ducati mv agusta
Photo Credit: MotoGP Official Website

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.

Riccardo Zoppi

About Post Author