01/12/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Bagnaia in visita al Quirinale da Mattarella insieme a tutta la squadra Ducati

bagnaia Mattarella Quirinale
Bagnaia, insieme ai vertici Ducati ed al suo team, è stato ricevuto dal Presidente della Repubblica Mattarella per onorare il titolo MotoGP.

Bagnaia è stato ricevuto da Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana, nella mattinata del 16 novembre. Al Quirinale il Presidente ha voluto congratularsi personalmente per il titolo mondiale conquistato in MotoGP con la Ducati. Insieme al pilota italiano c’erano anche i vertici Ducati e tutto il team con cui Pecco ha lavorato duramente nel corso di questa stagione. Non potevano mancare poi sua sorella Carola e la fidanzata Domizia, pilastri della vita del numero 63 che spesso gli sono stati vicino nei momenti difficili della stagione appena conclusa.

LEGGI: “Il campione MotoGP Pecco Bagnaia premiato con il Collare d’Oro dal CONI”

Bagnaia in visita da Mattarella: donato il casco utilizzato quest’anno al Mugello

In mattinata, come testimoniato dai social di Ducati Corse, Bagnaia & Co. si sono diretti alla volta di Roma. Arrivati nella piazza del Quirinale si sono svolte le foto di rito con tutti i componenti della squadra vestiti di tutto punto e con cravatta rosso Ducati. Ricevuti poi dal Presidente Mattarella, Bagnaia ha donato il casco raffigurante le Frecce Tricolori, autografato e con dedica, con cui vinse quest’anno al Mugello la sua seconda gara stagionale. Il ducatista ha poi preso la parola:

“Grazie presidente per aver ricevuto me e la Ducati qui al Quirinale. Per noi è un vero onore, professionale e personale. Quest’anno siamo riusciti a ottenere risultati fantastici, aggiudicandoci una tripletta in MotoGP: titolo costruttori, team e piloti. Il titolo piloti è la massima ambizione nel nostro sport. Vincerlo da italiano con una moto italiana è qualcosa che ci rende altrettanto orgogliosi, a 50 anni dalla vittoria di Agostini con la MV Agusta. Quest’anno è stato il frutto di tanti anni di duro lavoro: mio, della mia squadra, di Ducati e della VR46 Academy. Insieme siamo riusciti a rendere me stesso e la moto un punto di riferimento.” – Francesco Bagnaia

bagnaia Mattarella Quirinale
Photo Credit: MotoGP Official Website

Quest’anno abbiamo dimostrato di essere i più competitivi in qualifica ed in gara, ottenendo record di pole e podi consecutivi. Due settimane fa a Valencia ho coronato il mio sogno, portando con orgoglio la bandiera italiana. Da italiano ho sentito ancora di più questo grande risultato. Risultati così importanti si raggiungono con una squadra e un team. Un pilota è da solo in moto, ma senza una squadra non si ottengono risultati. Grazie ancora di averci ospitati: è un grande onore ed un privilegio.” – Francesco Bagnaia

Il discorso di ringraziamento del Presidente ed il commento di Bagnaia alla fine dell’incontro

Il Presidente Mattarella ha ringraziato, attraverso un discorso, Bagnaia e la Ducati per aver coinvolto l’Italia intera nel raggiungimento di questo sensazionale traguardo.

“E’ un grande piacere ricevere qui, con la Ducati, Pecco Bagnaia per ringraziarlo di questo successo e di quanto sia stato importante per il nostro Paese il suo entusiasmo. Credo che Valentino Rossi sia contento che continui la sua storia di successi. Complimenti davvero a Bagnaia e a tutti. Ducati è una squadra straordinaria, è importante avere dopo 50 anni un campione italiano su una moto italiana. Complimenti ancora e grazie per quello che rappresentate per l’immagine del nostro Paese.” – Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana

bagnaia Mattarella Quirinale
Photo Credit: Quirinale Official Twitter Page

Infine c’è stato tempo anche per domande tecniche proprio sulla GP22 portata per l’occasione davanti agli occhi di Mattarella. Bagnaia ed il suo team non hanno esitato a rispondere alle tante domande poste dal Presidente, come ha riferito l’italiano una volta terminato l’incontro:

“E’ stata una grandissima emozione. Mi sento davvero privilegiato. Mattarella si è congratulato con noi, con la Ducati in primis. Il Presidente è stato attento ad ogni particolare e mi ha fatto qualche domanda tecnica sulle varie appendici aerodinamiche della nostra moto: ha fatto domande veramente mirate. Nello specifico era curioso di sapere come funzionassero le ali che abbiamo sul codino della moto. Gigi Dall’Igna è stato bravo a esprimere bene il concetto.” – Francesco Bagnaia

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.

Riccardo Zoppi

About Post Author