06/12/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

GP Abu Dhabi, Ferrari: si riprova il prossimo anno

GP Abu Dhabi Ferrari
Al termine del GP di Abu Dhabi si tirano le somme sulla stagione della Scuderia Ferrari la quale ha concluso la stagione in maniera brillante rispetto allo scorso anno, ma con risultato al di sotto delle aspettative.

Il secondo posto conquistato dalla Scuderia Ferrari al termine del GP di Abu Dhabi rispecchia perfettamente l’andazzo del team durante tutta la stagione. Partita in maniera strepitosa, la stagione si è rivelata un flop tra sfortune ed errori di strategia.

Ferrari consolida il secondo posto nel GP di Abu Dhabi

La Scuderia Ferrari era arrivata a Yas Marina con due conti aperti: il secondo posto nella classifica Costruttori e quello nella classifica Piloti. Li ha chiusi entrambi grazie a una gara solida da parte di Charles Leclerc, che si è piazzato secondo davanti a Sergio Perez, rivale diretto per il titolo di vicecampione, e di Carlos Sainz, protagonista di una corsa aggressiva con due soste che lo ha portato al quarto posto permettendogli di raccogliere i punti necessari per confermare la quinta posizione nella classifica generale piloti.

GP Abu Dhabi Ferrari
Photo Credit: Scuderia Ferrari Media Center

Al via Charles ha mantenuto tranquillamente la terza posizione alle spalle di Max Verstappen e Sergio Perez: questo gli ha permesso di dedicarsi alla gestione gomme fin da subito. Carlos invece ha perso una posizione in partenza dovendo combattere con Lewis Hamilton per recuperarla e mettendo di conseguenza le sue Medium più sotto stress. Il degrado inferiore alle attese sulla vettura di Leclerc e la sosta anticipata di Perez ha portato la squadra a scegliere la strategia a una sosta, costringendo il messicano a passare da inseguito a inseguitore.

GP Abu Dhabi Ferrari
Photo Credit: Scuderia Ferrari Media Center

Carlos ha invece seguito la strategia della maggior parte del gruppo con due soste, entrambe per gomme Hard, correndo all’attacco. La seconda parte di gara ha dunque visto lo spagnolo recuperare posizioni fino a giungere ai piedi del podio e il monegasco tenere un passo costante per prendersi cura delle sue Hard senza farsi raggiungere da Perez che non è mai stato in grado di tentare il sorpasso.

GP Abu Dhabi Leclerc
Photo Credit: Scuderia Ferrari

La stagione della Scuderia Ferrari si chiude dunque con 554 punti (230,5 in più del 2021) che valgono il secondo posto nella classifica Costruttori, con quattro vittorie (zero nel 2021) – tre di Charles in Bahrain, Australia e Austria e una di Carlos, in Gran Bretagna – dodici pole position, più di qualunque altro team (erano state due lo scorso anno), e altri sedici piazzamenti sul podio, undici in più rispetto a un anno fa.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.

Raffaello Caruso

About Post Author