01/12/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

GP Brasile: il comunicato Red Bull in merito a quanto successo

verstappen jeremy clarkson

Photo Credit: Red Bull Twitter

Nel giovedì di Abu Dhabi la Red Bull ha pubblicato un comunicato in merito a quanto accaduto nel weekend del GP del Brasile.

Gli ultimi giri del GP del Brasile hanno visto protagonisti alcuni team radio particolari. Oltre a quello di Leclerc, che ha chiesto al team la posizione di Sainz in ottica campionato, c’è stato anche quello tra Max Verstappen e il suo team. Una comunicazione che ha riscosso più sdegno sia nel paddock che tra gli appassionati. Nel giovedì di Abu Dhabi la Red Bull ha rilasciato un comunicato in merito a quanto successo nel GP del Brasile.

LEGGI: “Le parole di Verstappen su quanto successo in Brasile”

GP del Brasile: il comunicato della Red Bull

Il GP del Brasile si è chiuso con la doppietta Mercedes, con George Russell che ha conquistato la sua prima vittoria in carriera davanti al compagno Lewis Hamilton. L’esito della penultima gara del mondiale è però passato in secondo piano; protagonisti infatti sono stati alcuni team radio, tra cui quello di Max Verstappen. Il due volte campione del mondo si è infatti rifiutato di cedere la sua posizione a Sergio Perez, in lotta con Leclerc per il secondo posto in classifica Piloti. Un episodio che in casa Red Bull è stato discusso nell’immediato post gara. Il team di Milton Keynes, ad Abu Dhabi, ha così rilasciato un comunicato in merito a quanto successo in Brasile.

“Come squadra abbiamo commesso degli errori in Brasile. Non avevamo previsto la situazione che si è verificata nell’ultimo giro e non avevamo concordato una strategia prima della gara. Purtroppo, Max è stato informato solo all’ultimo di rinunciare alla posizione senza che tutte le informazioni necessarie fossero trasmesse. Questo ha messo Max, che è sempre stato un giocatore di squadra aperto e leale, in una situazione compromettente. Dopo la gara Max ha parlato apertamente e onestamente, consentendo a entrambi i piloti di risolvere eventuali problemi o dubbi in sospeso. Il Team accetta il ragionamento di Max, la conversazione è stata una questione personale che rimarrà; non verranno rilasciati ulteriori commenti”. – Comunicato Red Bull

comunicato red bull gp brasile
Photo Credit: Red Bull Content Pool

“Gli eventi che sono seguiti dal punto di vista dei social media sono del tutto inaccettabili. Il comportamento offensivo online nei confronti di Max, Checo, il Team e le rispettive famiglie è scioccante e triste e sfortunatamente è qualcosa che noi sportivi dobbiamo affrontare con deprimente regolarità. Non c’è posto per questo nelle corse o nella società; dobbiamo essere migliori. Alla fine questo è uno sport, siamo qui per gareggiare. Minacce di morte, lettere di odio anche nei confronti dei membri della famiglia allargata sono deplorevoli. Apprezziamo l’inclusione e desideriamo uno spazio sicuro in cui tutti possano lavorare e godersi il nostro sport. L’abuso deve finire”. – Comunicato Red Bull

LEGGI: “GP Abu Dhabi: il programma del weekend”

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.

Chiara Zambelli

About Post Author