08/12/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

WEC, 8 Ore del Bahrain: Toyota campione del mondo, Ferrari anche ma che brivido

wec 8 ore bahrain
Titoli assegnati al termine della 8 Ore del Bahrain, ultima tappa del WEC 2022: Toyota campione del mondo, Ferrari anche ma che brivido.

La 8 Ore del Bahrain chiude i giochi del campionato WEC 2022. La Toyota #7 vince la gara, ma la #8 di Buemi, Hirakawa e Hartley è campione del mondo. In LMP2 festeggiano Jota e AF Corse con la #83 campione nella sottocategoria Pro/Am. Brivido per Calado e Pier Guidi che alla fine si laureano campione, mentre in LMGTE Am il titolo va a TF Sport.

LEGGI: “8 Ore del Bahrain: Toyota in pole, prima posizione anche per le Iron Dames”

WEC, 8 Ore del Bahrain: Toyota regina in Hypercar, Jota in LMP2

Pochi dubbi nella classe Hypercar che ha visto le due Toyota gestire senza troppi problemi la chiusura del mondiale. La #7 di Kobayashi, Lopez e Conway è la prima a tagliare il traguardo al termine della 8 Ore del Bahrain. Il risultato però non basta per il titolo, vinto dai colleghi Buemi, Hartley e Hirakawa sulla GR010 Hybrid #8, secondi sul tracciato del Sakhir. La doppietta regala così anche il titolo Costruttori al team giapponese. La Alpine #36 chiude la gara al terzo posto, dopo una gestione non semplice di una LMP1 decisamente inferiore. Altro disastro invece per Peugeot che porta a casa il ritiro della #93 e tanti problemi a cui lavorare.

wec 8 ore bahrain
Photo Credit: Toyota WEC Twitter

Grande battaglia, come tutto l’anno, in classe LMP2, con la Jota #38 di Stevens, Da Costa e Gonzalez che con il terzo posto ha conquistato il titolo Piloti. L’equipaggio è stato in grado di recuperare una prima metà gara passata in difficoltà, nonostante il vantaggio in classifica fosse ampio. La 8 Ore del Bahrain ha visto il trionfo della #31 di WRT, seguita dalla #23 di United Autosports. In casa AF Corse si festeggia invece il titolo ottenuto nella sottocategoria Pro/Am dalla #83 guidata da Rovera, Perrodo e Nielsen.

LMGTE Pro e Am: Ferrari campione col brivido, titolo anche per TF Sport

Finale col brivido per Pier Guidi e Caldo che, nonostante i problemi, sono riusciti a confermarsi campioni del mondo nella classe LMGTE Pro. La #51 di AF Corse, a poco più di un’ora e mezza dalla fine, ha infatti avuto problemi con il cambio, scivolando in fondo al gruppo dal primo posto. Pier Guidi è poi riuscito a non farsi prendere dalle Am, un risultato che avrebbe infranto i sogni mondiali. Fuoco e Molina portano invece la #52 alla vittoria, seguiti dalla Corvette #64, brava ad approfittare dei molti FCY in gara. Boccone amaro invece per le Porsche, con la #91 giunta terza e la #92 quarta, senza mai il passo giusto per combattere in pista.

wec 8 ore bahrain
Photo Credit: Iron Dames Twitter

Nella classe LMGTE Am arriva il titolo per Keating e Sorensen che con il quarto posto in gara portano TF Sport alla conquista della categoria. La 8 Ore del Bahrain ha visto trionfare il Team Project 1, con la #46 di Cairoli, Leutwiler e Pedersen che ha preceduto la #56 del team Inception Racing. Beffate invece le Iron Dames, giunte comunque terze al traguardo; dopo aver condotto la maggior parte della gara, con partenza dalla pole conquistata al venerdì, Bovy, Gatting e Frey hanno dovuto cedere il passo, anche se un trionfo sarebbe stato un risultato più che meritato.

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
📹 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.

Chiara Zambelli

About Post Author