01/12/2022

Rossomotori.it

Il motorsport raccontato fino all'ultima curva

Pol Espargaro su Honda: “Lavorano solo per Marquez”

Pol Espargaro su Honda
Pol Espargaro su Honda: "Lavorano solo per Marquez". Il secondo pilota, prossimo all'addio con la HRC, sbotta sul comportamento della Honda.

Il secondo pilota Pol Espargaro, perché così deve essere definito, sbotta sul team Honda Repsol e sul comportamento che viene riservato a Marc Marquez. Anno deludente per il più piccolo di casa Espargarò che di risultati in sella alla sua HRC ne ha ottenuti ben pochi. Nonostante la buona partenza in Qatar, già dal secondo GP lo spagnolo ha lamentato un trattamento differente rispetto al compagno di squadra; il supporto insufficiente e i pochi aggiornamenti effettuati sulla sua moto lo hanno mano mano trascinato in basso alla classifica mentre tutte le attenzioni venivano riservate all’iridato del box.

C’è Marc e basta…

Che la Honda punti alla vittoria solo con Marc Marquez lo si era intuito già negli ultimi anni; sono pochi infatti i compagni di squadra rimasti nel team per più di una stagione ed il motivo è sempre lo stesso: le troppe attenzioni riservate solo al numero 93. Un comportamento di certo non professionale che può portare molto spesso ad ottenere risultati disastrosi; basti pensare che dopo l’infortunio di Marc, la Honda ha faticato non poco per arrivare anche solo tra i primi 10.

Pol Espargaro su Honda
Photo Credit: MotoGP.com

Le parole di sfogo

A criticare il comportamento della HRC è l’attuale pilota Pol che lancia un avvertimento a Joan Mir, prossimo all’approdo. Secondo Pol la Honda punta a sviluppare la RC213V per far tornare vincente Marc e non chi gli sta affianco:

“È molto difficile comparare i dati con Marc. Marquez usa forcellone, telaio e pacchetto diverso dal mio, lo stile di guida è completamente differente e per me anche in condizioni normali è difficile confrontarsi con i suoi dati. Penso si debba provare qualcosa con tutti e due i piloti per avere punti di vista differenti. Non voglio lamentarmi, è solo la realtà dei fatti. Lui guida con un posteriore più lento e la Honda si è adattata bene a questo, ma se continuano con questa strategia andrà veloce solo Marc e non il resto dei piloti“.

Parole dure e liberatorie quelle di Pol che avverte il campione del mondo 2020, costretto al passaggio dopo che la Suzuki ha deciso di abbandonare il paddock della MotoGP. Speriamo che per Mir non avvenga con la Honda la stessa cosa che è successa al connazionale Pol Espargaro.

Pol Espargaro su Honda
Photo Credit: MotoGP.com

Tieni il mondo della MotoGP sempre sotto controllo leggendo le nostre:

RISULTATI GARE – CLASSIFICA MOTOGPCLASSIFICA MOTO2 – CLASSIFICA MOTO3

Leggi anche: Gara MotoGP Thailandia 2022

SEGUICI SU:

📱 Facebook, la nostra pagina ufficiale.
📸 Instagram, foto a sfondo motoristico e non solo!
🎙 Spotify, per ascoltare il meglio dei podcast in cuffia.
🎥 YouTube, per gustarti tutti i nostri video.
👔 LinkedIn, rimani aggiornato sulle nostre offerte e contenuti.
🐦 Twitter, per avere notizie flash sul mondo del motorsport.
🎮 Twitch, streaming sulle cronache live delle gare e sul mondo videoludico del motorsport.

Andrea Perfetti

About Post Author